top of page

Che la cucina sia in parte alchimia è stato scritto e detto fino a farne quasi un luogo comune. Difficile però da comprendere fino in fondo, quasi che l’affermazione fosse solo un’astrazione che svanisce nella quotidianità dei gesti di tutti noi, che apparecchiamo pranzo e cena nello spazio corto tra il frigorifero e il forno.
Ma nel bere, nel miscelare, nell’arte della cockteleria questa cucina liquida, quasi magica, è un dato concretissimo. Non tanto o non solo per le gradazioni alcoliche di distillati ed estratti capaci di dare alla testa, quanto per l’esattezza millimetrica di proporzioni e profumi, di bilanciamenti e contrasti.
Del resto se quella del bere miscelato è una storia antichissima lastricata di alambicchi, marinai, avventurieri, personalità quasi mitologiche, la sua realtà e il suo successo sono la compostezza rigorosa della formula. Una faccenda antica, “old fashioned”, verrebbe da dire, ma forse proprio per questo terribilmente alla moda.
Questo libro ripercorre le tracce di questa storia, liquida anch’essa, intrecciandola spesso con quella dei manuali e dei testi che hanno contribuito a farne una leggenda godibilissima, dentro e fuori il bicchiere. Un corpus di ricette classiche, che include naturalmente anche le loro variazioni, per prendersi poi la libertà e il piacere di inventare nuove formule e nuove alchimie, tra l’Italia e Barcellona.

Old Fashioned Cocktails

€ 20,00Prezzo
  • Editore: GUIDO TOMMASI

    Autore: Maria Teresa Di Marco, Walter Bonaventura
    Fotografo: Maurizio Maurizi
    Lingua: italiano

     

bottom of page